mercoledì 11 marzo 2015

The social media book tag!

Ciao a tutti! È da molto che non faccio un book tag (strano!) e quindi ho cercato un po' qui sulla rete e sui lit-blog e ho trovato questo tag super-originale! In cosa consiste? Praticamente bisogna scegliere un libro per ogni social media, che ha una particolare caratteristica; in tutto ci sono sette social media. Iniziamo subito *^*

• Twitter: il tuo libro breve preferito (meno di 200 pagine). 
Un libro breve ma estremamente gradevole che ho letto qualche tempo fa è: "Itaca per sempre", di Luigi Malerba. È ben scritto, scorrevole e, nonostante sia breve, decisamente bello.

• Facebook: un libro che tutti ti hanno insistentemente consigliato di leggere. 
Ho una amica che è fissata e ho sentito parlare di questa saga per anni: Eragon di Christopher Paolini. Nonostante mi abbia anche regalato i primi due libri della serie non riesco proprio a leggerla. È troppo "fanciullesco", infatti i libri che non sono young adult non mi prendono nemmeno molto.

• Tumblr: un libro letto prima che diventasse popolare.
Shadowhunters. TIÈ. Sì, ho iniziato a leggere Città di Ossa prima che uscisse il terzo libro qui in Italia e sono abbastanza fiera di ciò. Una blogger (che ora ha chiuso il suo blog ma alla quale devo sinceramente tutto - Eleonora di The Book Nerd) ne parlava nel suo bellissimo sito ed io ero rimasta a dir poco folgorata da questa trama così originale e meravigliosa: colpo di fulmine. Shadowhunters ha iniziato a spopolare poco prima che uscisse il film di Città di Ossa, ed io a quel punto mi ero già letta tutti i libri usciti u.u

• Myspace: un libro che ti è piaciuto quando eri più piccola ma che probabilmente ora non ti piacerebbe molto.
Devo proprio dirlo, per quanto mi dispiaccia: Nightshade, di Andrea Cremer. Lo lessi per la prima volta in seconda media e me ne innamorai. Poi però dato che non riuscivo a trovare il secondo lasciai perdere e quest'estate ho comprato appunto questo. Però, dato che non mi ricordavo nulla di Nightshade ho dovuto rileggerlo e... ugh. Non l'avessi mai fatto!

• Instagram: il libro con la copertina più bella che esista.
Ecco, il tag mi odia. È stato difficilissimo scegliere. Infatti ne ho scelti tre, tiè. Ah, sono una persona orribile, non so scegliere. Ma -nevermind!- ecco qui i libri con la copertina più bella: Teardrop (di Lauren Kate), tutte quelle della saga Fallen (... sempre di Lauren Kate) e Cinder (di Marissa Meyer - ovviamente la copertina originale, dato che quella italiana è qualcosa di veramente obbrobrioso). 

• YouTube: un libro che vorresti che diventasse un film.
Ho fatto un post dove elenco i dieci film che vorrei che diventassero film (clicca qui per leggerlo), ma se proprio devo sceglierne uno allora vado con: Leviathan, di Scott Westerfeld. Una parola: steampunk. Quanto cavolo sarebbe figo vedere creature e macchine che lottano le une contro le altre? Tra ingranaggi e occhialoni stempunk? Troppo *^*

• Goodreads: un libro che consiglieresti a tutti quanti
Non lo smetterò mai di dirlo: Fallen di Lauren Kate. Questo post è praticamente un elogio a Lauren Kate ed ai suoi libri. Fallen non è molto conosciuto qui in Italia, non riesco a capire perché, è una saga così bella! Ci sono dei personaggi stupendi e la trama è particolare e originalissima... Se non avete ancora letto Fallen andate subito a leggerlo vi prego, è una saga così bella çuç


Taggo tutti quanti *^* Fate questo tag se volete, e linkatemi qui sotto il post, andrò a leggerlo!
E voi? Che libri scegliete?
A presto,
Sara.

domenica 8 marzo 2015

Recensione: A letto con il nemico, di Angela D'Angelo

Buonsalve a tutti! Oggi me ne sono capitate di tutti i colori, a scuola. Dopo una traumatizzante interrogazione di latino, mezzo litro d'acqua schizzatomi in faccia da una compagna un po' frivola e una verifica d'inglese sulla quale ancora mi domando come cavolo si dica strappare, eccomi qui. Today vi presento un libro di nuovo che fa parte della collana "You Feel" della Rizzoli. Questa volta non è sull'ironico, bensì più sull'erotico...


Clicca qui per comprare il libro!
Titolo: A letto con il nemico
Autrice: Angela D'Angelo
Genere: Romantico/Erotico
Editore: Rizzoli, collana "You Feel"
TramaCristina De Santis è una donna pratica ed equilibrata, ma quando segue le partite della Stars Roma, la squadra di pallacanestro in cui gioca suo fratello Edoardo, si trasforma in una sostenitrice appassionata, aggressiva e sanguigna. 
Soprattutto con gli avversari arroganti, presuntuosi e un po’ duri. Come Nicola Zanini, capitano della squadra rivale e nemico storico di Edoardo: sguardo magnetico e un fisico che toglie il fiato più di una pallonata allo stomaco. La rivalità tra i due uomini non ferma Nico, che inizia a fare una corte spietata a Cristina. Con lui, lei ritroverà se stessa, anche se sarà difficile abbandonarsi completamente. Una donna che ha già visto fallire i propri sogni può fidarsi di un uomo? A maggior ragione se è il nemico? Quando l’attrazione diventa incontrollabile, la passione supera qualsiasi rivalità sul campo. Un romanzo coinvolgente ed eccitante come una finale. Un canestro vincente all’ultimo tiro, un incontro che vi terrà incollati e con il fiato sospeso, in cui l’arbitro è soltanto il cuore.

Dopo aver letto le prime righe mi sono subito innamorata di Cristina. Scaricatrice di porto nata, selvaggia ma anche ammaliante, aggressiva quanto basta. Sa imporsi nel momento giusto un freno anche se non saprà tenere a bada il suo cuore quando incontrerà Nicola, un giocatore di basket, dopo una partita. 
C'è un piccolo problema: Stefano, il fratello di Cristina, odia Nicola sia sul campo che fuori da esso, e sarà l'ennesimo ostacolo che si pianterò tra i due. Cristina però non riesce a resistere al fascino di Nicola. 
Lui é sexy, sembra un dio greco sceso in terra: forte, padrone di se stesso, imponente. Uomo che sa come farsi desiderare.
Cosa succede? Scoppia la scintilla. O meglio, il rogo. Perché tra i due arde una passione veramente potente, quasi feroce. I due si desiderano talmente tanto che non riescono a resistere e già al primo vero appuntamento si rotolano per terra. Su un campo da basket.
Cristina ha però numerosi dubbi: lui la tradisce? Ha ancora altre donne? La desidera veramente?
Forse è troppo occupata a pensare a se stessa e a quello che prova per riuscire a capire davvero i sentimenti di lui...

A letto con il nemico è un romanzo tanto scorrevole quanto breve, una lettura leggera, assolutamente non impegnativa. Mi ha presa abbastanza. Intervallavo alzate degli occhi al cielo a sospiri di sorpresa. Secondo questo aspetto infatti è un libro abbastanza difficile da inquadrare.
Tra la tempestiva e forse un po' troppo veloce narrazione ci sono due o tre scene hard, che in alcuni momenti hanno rovinato l'atmosfera creatasi durante le pagine precedenti.

La trama è ben sviluppata e abbastanza originale. È un libro che consiglio a tutte le ragazze che hanno a disposizione poco tempo libero e voglia di un pizzico di erotismo ma anche di fiori, cioccolatini e passeggiate romantiche


 photo 627b0f4a056e913c37c706ab55b3fbd3 105 x 88 - Copia_zpssyunwbco.jpg
Tre su cinque. Non male!

Voi avete letto questo libro? Se sì, che ne pensate? Fatemelo sapere!
A presto,
Sara.

sabato 7 marzo 2015

Nuova grafica! #7

Ed eccoci a Marzo. Come vola il tempo >.< Ovviamente mi stavo stufando della vecchia grafica e quindi ta-daaaaa! Eccone una nuova! È totalmente diversa dall'altra, che era tutta frufru e colori pastello. Questa è stra-colorata ed il tema è totalmente diverso da quello precedente: Alice in Wonderland!
Perché ho scelto questo tema? Sto leggendo "Il mio splendido migliore amico"  di A. G. Howard e sono momentaneamente in fissa con il mondo di Carroll, davvero... *^* Farò sicuramente (questa volta sono seria) una recensione su questo meraviglioso libro perché ne vale assolutamente la pena! 

Poi io adoro il film di Tim Burton, so a memoria praticamente tutte le battute-- omg è troppo bello!
Io sono molto soddisfatta dal risultato. Ho fatto l'header davvero bene (cioè magari agli occhi di quelli che lo fanno per lavoro ho fatto uno schifo), ma con Paint direi che c'è uscita una bella cosina
A voi piace? Che ve ne pare?
A presto,
Sara.