sabato 31 agosto 2013

In my .pdf's folder #1

Saaaaaaaaaalve a tutti! Oggi torno con una nuova rubrica, dove elencherò i libri .pdf che ho trovato ultimamente.  Non posso permettermi molti libri, quindi tutto quello che posso fare è cercarli gratis in pdf su Internet! La lista è lunga, quindi, iniziamo! Premetto: i libri erano tutti Titoli che avevo già addocchiato da un po', e trovarli è stato fenomenale! Metterò anche un commentino alla fine di ogni libri elencato.

TITOLO: Cupcake Club
AUTRICE: Roisin Meaney

GENERE: Romanzo
EDITORE: Newton Compton
PAGINE: 373
TRAMA: Hannah è una vera maga in cucina: torte, pasticcini e dessert prelibati non hanno segreti per lei. Sin da bambina, il suo sogno è sempre stato quello di aprire un negozio dove vendere gustose e coloratissime cupcake. E finalmente sta per realizzarlo: il Cupcake Club sarà una novità assoluta per la tranquilla cittadina irlandese di Clongarvin, e lei è pronta a lavorare sodo perché sia un successo. Ma proprio il giorno prima dell’inaugurazione, la vita di Hannah viene sconvolta: il suo fidanzato, Patrick, le confessa di essere innamorato di un’altra e va via di casa. All’improvviso, il coronamento di un sogno sembra coincidere con il peggiore degli incubi. Hannah non può fare altro che rifugiarsi nel suo dolce mondo di pan di spagna appena sfornato, glasse al caffè, vaniglia, gocce di cioccolato e nocciole tostate. E dal bancone del suo negozio osserva la vita degli abitanti di Clongarvin, che continua a scorrere tra nuovi amori, pettegolezzi e colpi di scena. Ma presto Hannah scoprirà che anche per lei il destino ha in serbo una dolcissima sorpresa…

TITOLO: Divergent (Divergent #1)
AUTRICE: Veronica Roth

GENERE: Fantasy
EDITORE: De Agostini
PAGINE: 480
TRAMA: Dopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l'amicizia per i Pacifici, l'altruismo per gli Abneganti e l'onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia. Prendere una decisione non è facile e il test che dovrebbe indirizzarla verso l'unica strada a lei adatta, escludendo tutte le altre, si rivela inconcludente: in lei non c'è un solo tratto dominante ma addirittura tre! Beatrice è una Divergente, e il suo segreto - se reso pubblico - le costerebbe la vita. Non sopportando più le rigide regole degli Abneganti, la ragazza sceglie gli Intrepidi: l'addestramento però si rivela duro e violento, e i posti disponibili per entrare davvero a far parte della nuova fazione bastano solo per la metà dei candidati. Come se non bastasse, Quattro, il suo tenebroso e protettivo istruttore, inizia ad avere dei sospetti sulla sua Divergenza...


TITOLO: Il Signore degli Anelli 
AUTORE: J. R. R. Tolkien
GENERE: Fantasy Classico
EDITORE: Mondadori
PAGINE: 1380
TRAMA: "Il Signore degli Anelli" è un romanzo di avventure in luoghi remoti e terribili, di episodi d'inesauribile allegria, di segreti paurosi che si svelano a poco a poco, di draghi crudeli e alberi che camminano, di città d'argento e di diamante poco lontane da necropoli tenebrose in cui dimorano esseri che spaventano al solo nominarli, di eserciti luminosi e oscuri. Tutto questo in un mondo immaginario ma ricostruito con cura meticolosa, e in effetti assolutamente verosimile, perché dietro i suoi simboli si nasconde una realtà che dura oltre e malgrado la storia: la lotta, senza tregua, fra il bene e il male".

TITOLO: Labyrinth - Dove tutto è possibile
AUTORE: A. C. H. Smith
GENERE: Fantasy
EDITORE: Bompiani
PAGINE: 192
TRAMA: Sarah, ragazza appassionata di fiabe e recitazione, è costretta all’ennesima serata casalinga con il fratellino Toby a causa dell’uscita galante di suo padre e della matrigna, consuetudine ormai divenuta regola mal digerita dall’adolescente. I continui pianti di Toby, per il quale i genitori hanno violato anche la camera di Sarah, prendendo per lui uno dei suoi preziosi pupazzi, aumentano il malessere della ragazza che, in preda al nervosismo, recita – pur se solo casualmente – la fatidica frase secondo la quale, nel suo libro “Labyrinth”, il re della città di goblin e i suoi folletti giungono per rapire i bambini sulla nostra terra. Il pianto di Toby cessa all’istante e Sarah, preoccupata, torna sui suoi passi scoprendo non solo che i folletti esistono, ma che Jareth, il loro sovrano, ha subito obbedito al richiamo rapendo Toby e confinandolo nel suo castello, protetto dalle mura della città di goblin e posto al centro di un labirinto che nessuno è mai stato in grado di superare. Gli appelli della ragazza non servono, ciò che è detto è detto: Sarah avrà a disposizione soltanto tredici ore per superare il labirinto e raggiungere il fratellino nel castello, prima che l’incantesimo che lei stessa ha risvegliato lo trasformi in uno dei folletti di Jareth, assoluto padrone di un mondo ove tutto sembra possibile, e nulla è come sembra.
La ragazza, sola e smarrita, troverà la forza di non dare tutto per scontato, e scoprirà che nel reame del fantastico non ci sono soltanto minacce, ma amici più o meno riluttanti a prestare aiuto e cuore per la realizzazione di un impresa che pare, a tutti gli effetti, impossibile. Il nano Gogol, l’enorme Bubo e l’impavido Sir Didymus accompagneranno Sarah fino alle porte della città di goblin, quando il confronto sarà il gioco di sguardi e illusioni che solo la fantasia può regalare: quanto potere avrà Jareth, nell’ora più importante del sogno di Sarah?




Spero che questa piccola nuova rubrica vi sia piaciuta.

Per chi volesse i file .pdf dei libri, che mi contatti pure via mail: maidsarachan@gmail.com

Alla prossima,
Sara.

venerdì 30 agosto 2013

ATTENZIONE (giuro che poi torno a parlare di libri)

Dovete sapere che, anche se questo blog non è molto "calcolato", io mi impegno moltissimo.
Mi impegno nella grafica, in quello che scrivo, anche nei minimi dettagli, cercando di fare qualcosa di carino, per comunque attirare lettori e far vedere che importa -se seguite il blog prendete come esempio i "fiocchetti" che avevo inserito in precedenti post-.
Volevo soltanto informarvi che c'è un altro blog, qui che gira sulla rete, creato da una mia ex-compagna di classe, che copia il mio in tutti gli aspetti: grafica, colori, dettagli, post.
Volevo dire a voi lettori (e magari anche a quelli che passano e visualizzano questo post) che sono sempre IO, la fondatrice del blog, la CREATRICE di questi dettagli, e che il blog è mio e che non penso che lo cambierò, perché a quanto pare, questa persona non ha abbastanza personalità ed originalità per crearsi un suo blog, scrivere i suoi originali articoli, trattare di rubriche originali e magari essere un po' più originale in generale.
Io mi impegno, ma penso che arrivare a quei livelli, oltre che avere una grandissima faccia tosta, sia anche una gran presa in giro, e che a quanto pare non sa fare altro che scoppiazzare qualcun'altro che ha idee più originali.
Ho finito di dirvi quello che volevo dire. E' tutto.
A presto,

Sara.

mercoledì 21 agosto 2013

Recensione: CLOCKWORK PRINCESS di Cassandra Clare. [Shadowhunters, le Origini, la Principessa]

TITOLO: Shadowhunters (Le Origini) - La Principessa [In inglese: Clockwork Princess]
AUTRICE: Cassandra Clare
EDITORE: Mondadori
PAGINE: 564
GENERE: YA/Urban Fantasy
TRAMA: 
Tessa Gray dovrebbe essere felice, come tutte le spose. Eppure, mentre si prepara per il suo matrimonio, una rete di ombre grava sugli Shadowhunters dell’Istituto di Londra. C’è un nuovo demone, legato tramite sangue e segreti a Mortmain, l’uomo che vuole utilizzare il suo esercito di automi spietati, gli Infernal Devices, per distruggere gli Shadowhunters. Abbandonati da coloro che dovrebbero essere i loro alleati e con i loro nemici sempre più vicini, gli Shadowhunters si trovano in una trappola mortale... Come può una sola ragazza, persino una che può comandare il potere degli angeli, affrontare un intero esercito? 


Come iniziare la recensione di un capolavoro del genere?
Se vi dico che non ho parole per descrivere questo capolavoro, mi credete?
Eppure mi ero ripromessa di non emozionarmi troppo: ma ormai anche soltanto il ricordo di quelle righe, di quei personaggi che uscivano fuori dalle pagine del libro e iniziavano a formarsi davanti ai miei occhi, davanti a tutta quella magnificenza, mi si accapona la pelle.
Il libro è basato principalmente su questo triangolo amoroso, tra Will, Tessa e Jem.

Will e Jem, essendo parabatai, sono legati a vita. Vi rendete conto di cosa è riuscita a creare? La Clare è riuscita a trovare la definizione di quello che per noi va al di là dell'amicizia. Non inteso come amore, ma quando provi un sentimento così forte per qualcuno da sentirti male. 
Nel corso delle pagine da cui traboccava letteralmente (?) la suspense, la Clare mi ha fatto lanciare il libro ovunque e rotolare per terra dall'angoscia. Io amo quella donna, penso che sia una sorta di Dio sceso in terra. Lei ha il potere di farci shippare tutti con tutti, senza che ce ne preoccupiamo! Perché? Perché lei è un genio!
Vi dico: per una come me, che fa parte del team "Gay è meglio", e con la Clare che mi ispirava nondicocosa nello shippare Will e Jem sono IMPAZZITA.
Arrivati a circa metà del libro siamo con la testa tra le mani, a farci mille pensieri su come diavolo gli avvenimenti prenderanno piega. E arrivati alla fine del libro, troveremo una risposta a tutto, tutto, anche alle domande che avevamo paura di chiederci per il semplice fatto che forse non eravamo proprio sicuri di voler sentirne la risposta.
Non mi sarei mai immaginata un finale così... perfetto. Ha accontentato tutti, per così dire. E poi l'epilogo.
 L'epilogo.Io penso che sia stata la parte più scioccante del libro, in un certo senso, dopo altri uno o due avvenimenti che mi hanno traumatizzata.
Non mi sarei davvero mi immaginata un finale del genere, eppure Cassandra è riuscita a realizzarlo, anche quando tutto sembrava perduto.

Infine, il libro mi è piaciuto come non mai, l'ho trovato geniale, sotto mille aspetti: gli avvenimenti, i personaggi, i sacrifici dei personaggi, il valore dell'amore e dell'amicizia.
Il sacrificio di Tessa, quello di consegnare se stessa nelle mani del Magister per salvare Jem. E' il vero significato dell'amore per la Clare. E dovrebbe essere così anche nella vita reale. 
Amo molto anche come ha caratterizzato l'Inghilterra di quel tempo, in tutti i suoi più minimi aspetti. Pensiamo un attimo ai melodrammi dell'800. Il valore dell'amore, a quei tempi, era direttamente proporzionale al sacrificio che faceva uno dei due innamorati. E così è stato anche nel libro.



E vi lascio con questa tristissima immagine, tranquilli non è spoiler. Non è assolutamente spoiler, seriamente, solo che a me ha fatto intristire tantissimo, anche se so che tutto finirà così. O no, perché City of Heavenly Fire deve ancora uscire. 
E io sclererò come non mai quando uscirà.

Esatto, sono Simon, Tessa e Magnus.
Questa immagine mi mette una tristezza inimmaginabile addosso!

Alla prossima, spero che la recensione vi sia piaciuta!
Sara.


Dizionario della fangirl:
Shippare: volere che due (o più) stiano insieme.
OTP: One True Pairing, la coppia preferita, quella che shippiamo con tutti noi stessi.

domenica 18 agosto 2013

Scusatemi!

E' da quasi una settimana che ormai non posto più. Il blog non va molto con la mia assenza, ma tranquilli, non smetto di postare. Semplicemente mancano i "fondi". E quindi proprio non so su cosa scrivere.
In realtà sì, ci sarebbe la recensione di Clockwork Princess, libro che ho finito poche ore fa, ma non mi escono le parole esatte.
Prometto che una di queste mattine non faccio niente, a costo di scrivere il post.
Quindi chiedo immensamente scusa solo per questa momentanea assenza, che prometto durerà soltanto ancora pochi giorni. Nel frattempo, potete rileggervi i post che ancora non avete letto, tornerò a brevissimo.
Sara.

sabato 10 agosto 2013

1000 visualizzazioni! Grazie a tutti voi! + Piccolo test sui libri ♥

Stappiamo lo champagne, alziamo i calici e brindiamo insieme! *non se la calcola nessuno*
Con tutto il mio cuoricino da lettrice nerdosa, vi dico GRAZIE!
Da quando ho aperto il blog (più di un anno fa) voi mi avete aiutato a crescere, e adesso ho (o almeno, spero di avere ahahah), un piccolo pubblico di persone che mi segue. Che mi segue e che trova interessante quello che scrivo!
Quindi, oggi (che è un giorno speciale, ma dall'altra parte è un giorno come tutti), ho deciso di fare un piccolo test, così, tanto per fare qualcosa :3
Ho trovato questo test su questo blog, premettendo che non l'ho ideato io :) Quindi non è di mia creazione, il copyright appartiene a quella ragazza!
Iniziamo!

1) Quale libro stai leggendo attualmente?Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo - la Maledizione del Titano
2) Perchè l'hai scelto?Perché volevo leggere i primi due della saga (Il ladro dei fulmini e il Mare dei mostri) prima dell'uscita del film di quest'ultimo, ma la saga mi ha coinvolto tantissimo ed intendo finire di leggere tutti i libri, è davvero bellissima!
3) Ti piace farti consigliare libri dagli amici?Ehm non molto, dipende. Una mia amica ha dei gusti molto simili ai miei, e da lei accetto sempre consigli. Da altri un po' meno.
4) Lo scaffale che visiti per primo in libreria?Lo scaffale Fantasy e quello con tutte le nuove uscite della Newton Compton (quelle edizioni da 5,90 Euro).
5) Il tuo libro preferito?Ho delle saghe preferite ahahah  Ci sono Shadowhunters, Fallen, la Trilogia delle Gemme, Hunger Games, Percy Jackson, Harry Potter, la Trilogia di Bartimeus e i Miserabili.
6) Quello più brutto?Angelology di Danielle Trissoni, Baci Immortali L. Taylor (davvero orribili), e tutti i libri che ho di Manfredi.
7) L'ultimo libro che hai letto?Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo - il Mare dei Mostri (Rick Riordan)
8) Quello che aspetta sullo scaffale da anni?Eldest ç_ç (Paolini)
9) Quello che rileggeresti?Fallen, Lauren Kate e The Mark, Leigh Fallon.
10) Quello che non hai compreso?Hum oddio non lo so lol. Ci sono libri che ho adorato e libri che ho odiato, ma incompresi per ora non ce ne sono.
11) Quello che hai lasciato a metà senza rimpianti?Incubi e Deliri, Stephen King.
12) Quello che hai lasciato a metà a malincuore?I Miserabili. (Hugo).
13)Quello con il miglior finale?Rapture (Lauren Kate), e Green (Kerstin Gier)
14)Quello più divertente?Sicuramente la Trilogia delle Gemme, Kerstin Gier.
15)Quello più triste?Un amore di Angelo (Federica Bosco) ç_ç
16)Quello più originale?Assolutamente Leviathan, di Westerfeld.
17)Quello che più ti estrania dalla realtà?Hunger Games. (Suzanne Collins)
18) Quello che avresti voluto scrivere tu?Shadowhunters (Cassandra Clare)... Scrivere "Odissea" sarebbe troppo?
19) Tre libri che vorresti leggere in futuro
L'Isola del tesoro, di Stevenson.
Tutta la saga di Veronica Roth, Divigent.
E anche The Iron Fey di Julie Kagawa

20) Tre autori che ti piacciono.
Robert L. Stevenson, Cassandra Clare e Kerstin Gier. Sono i miei preferiti al momento.
21) Tre personaggi letterari tra i tuoi preferiti
Magnus Bane, Shadowhunters, Cassandra Clare.Gwendolyn Shepherd, Trilogia delle Gemme, Kerstin Gier.
Mr. Grey, Il Ritratto di Dorian Grey, O. Wilde.
22) Tre libri che non avresti voluto leggere
Twilight, Stephenie Meyer.Un Amore di Angelo, Federica Bosco.
La Legione, Manfredi.
23) Tre autori che non ti piacciono.
Manfredi. Stephenie Meyer.
E. L. James
24) Tre personaggi letterari che detesti
Clary Fairchild, Shadowhunters, Cassandra Clare.
Orion, Dreamless, Josephine Angelini (NESSUNO OSTACOLERA' LA LUCAS X HELEN!)
25) Il tuo racconto preferito?

Tutte le fiabe dei Fratelli Grimm e di Anderson. Le adoro.
26) Il libro della tua infanzia?
Il Castello di Zampaciccia Zampamiao c': Geronimo Stilton.
27) Il primo libro da "adulto"?
Fallen, Lauren Kate.
28) Un libro che hai comprato solo perchè ti piaceva il titolo?
La Trilogia di Bartimeus, anche perché l'avevo visto in un video di Willwoosh, e non me ne sono pentita affatto.
29) Un libro che hai comprato perchè ti piaceva la copertina?
Se Fosse Per Sempre, Tara Hudson (non me ne sono assolutamente pentita, anzi, è un libro meraviglioso).
30) Classici o Moderni?
Entrambi.
31) Ottocento o Novecento?
AIUTO. Una via vi mezzo, 1850, 
32) Il più bel film tratto da un libro?
Harry Potter (tutti quanti), ma anche Hunger Games, il regista sta prestando un'attenzione grandissima a tutti i minimi dettagli, sta creando un film fantastico. Neanche lo Hobbit (film, almeno il primo) è male.
33) Il primo libro che ti viene in mente?
Beautiful Creatures, Garcia & Stohl.
34) Un libro che sei stato obbligato a leggere e non ti è piaciuto?
L'Oracolo e la Legione di Manfredi, il Fu Mattia Pascal (Pirandello), la Coscienza di Zeno (Svevo) e "I grandi problemi della Belle Epoque", mi serviva per l'esame.
35) Un libro che sei stato obbligato a leggere, ma ti è piaciuto?
No, per ora non ce ne sono.
36) Il tuo genere preferito?
Ce ne sono molti. Ya, Romanzo Rosa, Fantasy, Paranormal Romance.

Eccomi alla fine del test!
Se siete interessati potete rispondere anche voi alle domande in un commentino qui sotto :D

Quindi io vi mando un bacione ed un saluto gigante e vi dico: a prestissimo!
Sara.

venerdì 9 agosto 2013

Recensione: PERCY JACKSON E GLI DEI DELL'OLIMPO - IL LADRO DI FULMINI - Rick Riordan

TITOLO: Percy Jacksono & gli Dei dell'Olimpo, Il Ladro di Fulmini
AUTORE: Rick Riordan

EDITORE: Mondadori
PAGINE: 362
GENERE: Fantasy
TRAMA: Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza di Poseidone, dio del mare e padre perduto, che l'ha generato con una donna mortale facendo di lui un semidio. Nuove gesta e antichi nemici lo aspettano, e non saranno solo lo sguardo di Medusa e i capricci degli dei a ostacolare la ricerca della preziosa refurtiva, ma le parole dell'Oracolo e il suo oscuro verdetto: un amico tradirà, e il suo gesto potrebbe essere fatale...


La Grecia mi ha sempre incantato, con tutti i suoi miti e le sue leggende. Quale lettura più consigliata se non una sui figli degli Dei?
Come ho detto precedentemente, non amo molto vedere un film riguardante ad un libro se prima non ho letto quest'ultimo che vi corrisponde. Così, ieri, mi sono messa lì, e in poche ore avevo finito questo piccolo capolavoro.


Percy è un ragazzo dislessico, con molti problemi: è deriso dai compagni, sua madre ha sposato un verme che non la tratta decentemente, e lui ha problemi con tutto. E' sostenuto però solo dal suo insegnante di latino, che lo esorta a studiare e a imparare il più possibile.
Poi iniziano ad accadere cose strane: la sua insegnante di matematica, la Dodds, si trasforma in un'arpia, e cerca di ucciderlo. Per fortuna Percy si salva con la Vortice, la spada donategli da Chirone, l'insegnante di latino. 
Percy è in pericolo.Tornato a casa per le vacanze estive, Percy e la madre vanno in un bungalow su una spiaggia, ma sul cielo infuria una terribile tempesta. Grover, il migliore amico di Percy, metà umano e metà capra, un satiro, appare sulla porta e urla a Percy e a sua madre che devono immediatamente partire per un certo "Campo Mezzosangue", per il bene del dodicenne. Percy infatti è un semidio, il figlio del potente Poseidone, uno dei tre Pezzi Grossi, accanto ad Ade e Zeus. 

Perché gli Dei esistono ancora, certo, ma nascosti dietro alla Foschia che gettano sugli occhi degli umani per illuderli dalla realtà.
La madre di Percy, però verrà catturata da un Minotauro di Ade, il dio degli Inferi, e Percy farà tutto il possibile per liberarla e per trovare la Folgore Olimpica, la magica folgore di Zeus, sparita dall'Olimpo, accompagnato dalla bellissima Annabeth, figlia di Atena, la dea della Saggezza e della Strategia, nemica di Poseidone, e da Grover.
 Percy sarà "tradito da colui che chiama amico", come lo avverte l'Oracolo, ma noi lettori capiamo solo nelle ultime pagine chi è veramente il colpevole che vuole risvegliare Crono, il padre degli Dei, e distruggere l'Olimpo. 


La trama di Percy Jackson è a dir poco intrigante, ed è un libro fantastico per conto mio, le pagine scorrono davanti agli occhi senza che neanche tu te ne accorga, da quanto sei coinvolto dalla storia.
Ho iniziato il libro, e dopo poco ho letto in alto "capitolo quattro", e mi sono chiesta: "Ma quando cavolo ci sono arrivata io al capitolo quattro?" Così per tutto il libro!
Per non parlare di come il libro sia scritto perfettamente in prima persona, di come ci fa sentire noi stessi nel corpo di Percy, mentre cavalchiamo un Minotauro o mentre voliamo per centottanta metri per finire dritti dritti nell'Hudson.

Riordan nelle pagine fa scivolare descrizioni fantastiche, avventura, e anche un pizzico -una badilata- di eroicità.


Libro super-mega-consigliatissimo, adatto a bambini, ragazzi, e adulti. 
Sto già aspettando di leggere il terzo!




Il mio voto finale: 10 su 10.  




mercoledì 7 agosto 2013

On My Wishlist 4#

Eccomi qui con un nuovo episodio di In My Wishlist!
Mi scuso davvero, l'ultima Wishlist che ho stilato risale a mesi, mesi e mesi fa, perdonatemi! Ho sempre tantissimi libri che mi frullano in testa urlandomi "CompramiCompramiComprami" ma io non posso proprio! Sulla mia agenda ho tipo una lista infinita di quattro/cinque pagine tutte riempite dei nomi dei libri che desidero tanto!
Comunque, iniziamo e bando alle ciance!



TITOLO: La lista dei miei desideri
AUTRICE: Lori Nelson Spielman
EDITORE: Sperling & Kupfer
PAGINE: 352
GENERE: Romanzo 
TRAMA: A trentaquattro anni, Brett Bohlinger ha tutto quello che vuole: un lavoro invidiabile nell'azienda di famiglia, un loft molto trendy, un fidanzato irresistibile e una mamma affettuosissima che è anche la sua migliore amica. Perciò, quando l'adorata madre Elizabeth muore, Brett è devastata per aver perso il suo punto di riferimento.
E il dolore si trasforma in rabbia nel momento in cui si ritrova anche con un pugno di mosche. Perché alla lettura del testamento, invece di nominarla nuova amministratrice della Bohlinger Cosmetici, Elizabeth le lascia soltanto una lettera. Ed è una lettera strana, che la esorta a riconsiderare la sua vita, partendo dalla "lista dei desideri" che aveva stilato da ragazzina, vent'anni prima. Solo se nell'arco di un anno realizzerà tutti gli obiettivi di allora - innamorarsi, salvare il mondo, essere felice, desideri semplici e assoluti al contempo - riceverà la sua eredità.
Inizio con una premessa: non ho mai letto un romanzo rosa. Mai. Però penso che questo sia un libro davvero carino, e poi sono una romanticona, in fondo al cuore, e penso che mi scioglierò come un ghiacciolo sotto al sole di Ferragosto mentre leggerò questo libro.
E poi, sarà una coincidenza il fatto che questo libro s'intitoli proprio "La lista dei desideri" e che io lo abbia inserito in una Wishlist?! "Il caso non esiste!" {Cit.}
TITOLO: Shadowhunters (Le Origini) - La Principessa [In inglese: ClockWork Princess]
AUTRICE: Cassandra Clare
EDITORE: Mondadori
PAGINE: 564
GENERE: YA/Urban Fantasy
TRAMA: 
Tessa Gray dovrebbe essere felice, come tutte le spose. Eppure, mentre si prepara per il suo matrimonio, una rete di ombre grava sugli Shadowhunters dell’Istituto di Londra. C’è un nuovo demone, legato tramite sangue e segreti a Mortmain, l’uomo che vuole utilizzare il suo esercito di automi spietati, gli Infernal Devices, per distruggere gli Shadowhunters. Abbandonati da coloro che dovrebbero essere i loro alleati e con i loro nemici sempre più vicini, gli Shadowhunters si trovano in una trappola mortale... Come può una sola ragazza, persino una che può comandare il potere degli angeli, affrontare un intero esercito? 
Allora io, per quanto riguarda Clockwork Princess, ho letto più o meno fino a pagina 280. In inglese. E sinceramente per una ragazza come me, neanche ancora maggiorenne, con un insegnamento assolutamente non approfondito della lingua inglese (faccio anche un liceo che si basa su lettere praticamente), mi sembra già in bel traguardo. Perché non è che mi mettessi a leggere le parole e a chiedermi chissà cosa volevano dire, ma capivo molto di quello leggevo, e per quel che non capivo avevo il traduttore elettronico sempre a portata di mano.
Amo, amo, AMO alla follia la copertina inglese (americana e anche spagnola, se non sbaglio), ma odio quella italiana. Perché le copertine italiane fanno sempre così schifo? Basta pensare anche solo alla saga di The Mortal Instruments. Non è giusto! Proprio per questo (e perché non potevo di certo aspettare mesi e mesi per l'uscita della traduzione in italiano) avevo acquistato il libro su Amazon pochi giorni dopo l'uscita. Purtroppo, non so come mai, nel mio non c'è l'albero genealogico, e ci sono rimasta un poco male. Ma ho visto che nell'edizione italiana (che comprerò quando avrò dei soldi da parte e quando verrà scontata di un po'), c'è. E meno male che pochi minuti prima avevo letto sul profilo Twitter di una ragazza di non leggere assolutamente l'albero genealogico, perché c'era uno spoilerone gigante per chi non avesse ancora letto il libro, se no morivo lì in libreria. Sinceramente, inizio ad aver paura di leggere quel libro. Molte ragazze che seguo su Twitter (ovviamente senza fare spoiler) e che hanno già letto il libro, hanno detto che alla fine è uno di quei libri dove si piangono direttamente le ghiandole lacrimarie. AIUTO.
TITOLO: The Kanes Chronicles - Il trono di Fuoco
AUTORE: Rick Riordan
EDITORE: Mondadori
PAGINE: 516
GENERE: Fantasy
TRAMA: Apophys, il serpente gigante, dio del caos, sta per essere liberato dalle forze del male. Vuole distruggere il mondo e per questo è determinato a inghiottire il dio sole, Ra, il più antico e potente degli dei egizi. Il mito vuole che Ra, minacciato da Apophys e Isis, abbia lasciato il suo trono di fuoco a Osiris e si sia lasciato cadere in un sonno eterno. Per non essere svegliato ha diviso in tre parti il Libro di Ra, un antico papiro che contiene i suoi segreti e le formule magiche per svegliarlo. Sadie e Carter Kane, figli di Julius, egittologo di fama mondiale, scoprono casualmente il terribile rischio che corre il nostro mondo e decidono di partire in cerca di Ra, l'unica speranza di salvezza, il solo dio che sia mai stato in grado di sconfiggere Apophys. Ma prima i fratelli Kane devono recuperare le tre parti del Libro di Ra per ricomporle... e riuscirci non sarà uno scherzo!
Ho amato alla follia La Piramide Rossa, per il linguaggio usato da Rick, per il tono scherzoso, per la sua perfetta personificazione in Carter e Sadie, quanto ridere! Non vedo davvero l'ora di leggere questo libro, anche perché le storie che riguardano l'Egitto, o la Grecia (infatti amo la Awakening Series di Josephine Angelini), mi intrigano moltissimo. Dopo il liceo, infatti, mi piacerebbe davvero tanto andare a studiare per poi poter fare l'archeologa. Per ora è solo un sogno, poi, non si sa mai!
TITOLO: Veleno d'Inchiostro (Trilogia d'Inchiostro #2)
AUTRICE: Cornelia Funke
EDITORE: Mondadori
PAGINE: 591
GENERE: Fantasy
TRAMA: Il padre di Meggie possiede un meraviglioso talento: leggendo a voce alta può portare in vita i personaggi di un libro. Ma esiste anche un'altra possibilità: quella di far finire nel mondo del libro chi appartiene alla vita reale. Chiunque sia ad aprire queste porte tra le lettere compie un atto rischioso, perché le parole scritte "su misura" possono essere anche sbagliate, e tornare indietro può diventare molto difficile... Meggie sta per scoprirlo, perché ha usato lo steso dono del padre per aiutare l'amico Farid a ritrovare il suo maestro Dita di Polvere, tuffandosi insieme a lui nel mondo d'inchiostro e rimanendovi intrappolata. Amici, nemici e amori da perdere e ritrovare, fughe, incendi, scambi di persona e duelli: ecco cosa aspetta Meggie e i suoi genitori "dall'altra parte". Un libro di penna e spada, carta e fuoco, sangue e inchiostro: difficile non finirci dentro!

Cuore d'Inchiostro è entrato nella mia TopTen. In giro trovo sempre e solo Cuore e Alba d'Inchiostro, e mai Veleno. Purtroppo per ora non posso comprare niente su Internet, quindi dovrò aspettare pazientemente. E non è facile a farsi come a dirsi! Nessuno mi potrà soffiare via dalle mani questo libro, anche perché potrei fare pazzie. Seriamente, io spero vivamente di trovare questo cavolo di libro al più presto, perché non sto più nella pelle, seriamente. Dovrebbe esserci questo al primo posto della mia Wishlist, perché lo desidero davvero con tutto il mio cuore d'inchiostro!

E anche questa WishList è finita! Invece voi? Cosa vi siete appuntati mentre eravate in libreria? A presto,
Sara.

www.Wednesdays #2 (is back)

Www... Wednesday è una rubrica creata da Should Be Reading (un blog davvero bellissimo), nella quale dovremo rispondere a tre domande, ovvero:
1) What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
2) What did you recently finish reading? (Qual'è il libro che hai appena finito?)
3) What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?) 


Cosa stai leggendo?

TITOLO: Storia della Pirateria
AUTORE: David Cordingly

EDITORE: Mondadori
PAGINE: 317 (256 circa se non si contano le note a fine libro)
GENERE: Storia
TRAMA: Come'erano fatte le navi pirata? Cosa indossavano i bucanieri? È vero che infliggevano tremende torture ai nemici catturati? A queste e a tante altre domande risponde questo volume, una storia della pirateria nella sua epoca d'oro, dal XVI al XVII secolo. Un libro ricco di aneddoti e atmosfera, corredato da numerose cartine, che racconta la vera storia di personaggi leggendari come Barbanera, Morgan o il capitano Kidd, comuni, e che ci sorprende svelando l'esistenza di coraggiose donne pirata o descrivendo minuziosamente lo stile e le severissime regole di vita di questi fuorilegge.

Sono al capitolo "Donne Pirata e Donne dei Pirati" e devo dire che sto amando il libro. Tutto quello che vi siete sempre chiesti sui Pirati trova risposta qui, in questo libro. Cita Pirati famosi, le loro storie, c'è tutto dall'inizio alla fine, ed in più informa anche su Libri e Film che hanno preso spunto da questi uomini tanto crudeli e spudorati.


Ho appena finito di leggere...
 


TITOLO: Storia leggendaria della musica Rock
AUTORE: Riccardo Bertoncelli

EDITORE: Giunti
PAGINE: 264
GENERE: Musicale
TRAMA: Un viaggio appassionante nell'incredibile epopea del rock dal primo disco di Elvis, ai giorni nostri. Una serie di storie intrecciate tra loro a comporre in un coloratissimo mosaico la storia degli ultimi cinquant'anni di musica giovane: con tutti i grandi eroi, gli eventi storici, le novità, gli scandali, le illusioni e disillusioni che hanno segnato profondamente l'immaginario collettivo del secolo scorso e ancora nel primo decennio del nuovo millennio.




Leggerò, sicuramente:



TITOLO: Percy Jacksono & gli Dei dell'Olimpo, Il Ladro di Fulmini
AUTORE: Rick Riordan

EDITORE: Mondadori
PAGINE: 362
GENERE: Fantasy
TRAMA: Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza di Poseidone, dio del mare e padre perduto, che l'ha generato con una donna mortale facendo di lui un semidio. Nuove gesta e antichi nemici lo aspettano, e non saranno solo lo sguardo di Medusa e i capricci degli dei a ostacolare la ricerca della preziosa refurtiva, ma le parole dell'Oracolo e il suo oscuro verdetto: un amico tradirà, e il suo gesto potrebbe essere fatale...
Vorrei davvero tanto leggere il primo ed il secondo libro prima dell'uscita cinematografica di "Percy Jackson e Gli Dei dell'Olimpo - Il Mare dei Mostri", perché non amo molto vedere un film tratto da un libro senza aver prima letto quest'ultimo. Non so come mai, ma leggere prima il libro per me è sempre la scelta migliore. 

Comunque, mi piacerebbe davvero leggere prima i libri.
Anche se penso che non ci riuscirò, dato che ci sono un mucchio di traduzioni di edizioni che aspettavo davvero TANTO, e quindi non penso che riuscirò a comprare così tanti libri in una volta sola.
I libri che desidero li elencherò in una Wishlist che stilerò oggi pomeriggio.
Magari mi faccio prestare il Mare dei Mostri dalla mia cara amica Alessia! Muhuhahahaha! *Sorride malignamente*
 Bene, ora vado, a presto!
Sara.


martedì 6 agosto 2013

Dalla pagina allo schermo #2 - Viper (Madame Hydra) - Marvel Comics.

"Due post in un giorno?!" No, non sono pazza e sì, sono sempre io.
Ieri, come forse già sapete se mi seguite sui vari Social Network, sono andata a vedere al cinema per ben la seconda volta Wolverine L'Immortale. Potete vedere cosa ne penso sul mio canale YouTube, è proprio l'ultimo video che ho caricato.
Ora, detto questo, un personaggio in particolare, mi ha abbastanza "sconvolto".
VIPER.
Prima analizziamo il personaggio nel film, dove sicuramente tutti l'hanno vista e non riconosciuta, dato che non è un personaggio fondamentale per la Marvel Comics.



Bella, bionda, sexy, accattivante e persuasiva.

Ora, andiamo a vedere come originalmente Sal Buscema l'aveva disegnata:



Vi starete chiedendo "Ma che diavolo le è successo?!"

Io penso, sinceramente che dei soldi in più per una parrucca e qualche dettaglio ce li avessero. Va bene, il corpo sensuale ce l'ha, l'espressione da cattiva un po' meno. Io sinceramente la vedo più come una donna bionda piazzata in un film per attirare odience, per attirare il pubblico. "Oh, qui c'è una biondona sexy, andiamo a vedere questo film!"
E invece no, perché c'è il rischio che alcuni lettori della Marvel (come la sottoscritta) notino certe differenze tra le pagine dei fumetti ed il film.
Altro dettaglio su cui spendere alcune parole:

Qualcuno mi potrebbe spiegare che diavolo è questo?
Ok, cavolo, si chiama VIPER penso che questo richiami abbastanza il fatto che lei è una specie di mezzo serpente, no? No! A quanto pare hanno speso per questo effetto speciale della lingua, inutilmente, perché -ecchediaminie-, è molto, molto, molto, riconoscibile.Io ero rimasta a questo, alla nostra Madame Hydra, con i denti affilati e l'invecchiamento rallentato dal Dio Chthon. Usa veleni per uccidere i nemici (il suo peggior nemico, Cap, insieme a Spiderman), ma assolutamente NON CREATI DA LEI. 

Non è assolutamente una mutante -esatto, sono arrivati fino a questo cavolo di punto-, ma è soltanto una mercenaria, una guerriera.

Detto questo, in un breve post di sfogo, mi rimane solo da dirvi: alla prossima!
Fatemi sapere, magari in un commento, cosa ne pensate della mia opinione e di questa transizione cinematografica -per me- mal riuscita.
Sara.

Recensione libro: "Cuore d'inchiostro", di Cornelia Funke


TITOLO: Cuore d'Inchiostro (Primo libro della Trilogia)
AUTRICE: Cornelia Funke
GENERE: Fantasy
EDITORE: Mondadori
PAGINE: 486 TRAMA: "Quando alla porta di Maggie bussa uno straniero, il padre Mo la costringe a fuggire, come già tante altre volte in passato. Mo possiede una dote magica terribile: leggendo un libro a voce alta è in grado di evocarne i personaggi, come Capricorno, il signore dal cuore nero uscito dalle pagine del libro Cuore D'inchiostro, per dare la caccia a Mo e impadronirsi del suo dono. Le stesse pagine in cui è stata risucchiata la madre di Maggie."





Avevo già visto in passato la transizione cinematografica di "Cuore d'Inchiostro", e mi era piaciuta tantissimo. Poi ho pensato: "Questo film ha una trama troppo bella, dev'esserci sicuramente dietro un libro!"
E così mi sono data da fare, cercando appunto quest'ultimo citato. Però avevo soltanto scovato una Trilogia in inglese "mai tradotta in italiano". Poi un giorno mi reco dalla Mondadori e mi capita tra le mani questo capolavoro. In alto, infilato per bene tra altri due libri di un genere completamente diverso (Hum, perché sì, penso che V per Valentina non sia proprio di questo genere), come se si stesse nascondendo. Arrivata a casa ho iniziato a divorarlo, il giorno dopo lo avevo già finito.
Finito il primo capitolo sapevo già che questo sarebbe diventato uno dei miei libri preferiti.
Quando i sipari di questo capolavoro si aprono, ci troviamo catapultati in una casetta monotona in campagna, vedendo attraverso gli occhi di Maggie, la protagonista del libro. Maggie è una ragazzina vivace, una dodicenne che però sa quello che vuole, sa farsi valere. Mi sono riconosciuta molto in Maggie, mi sono sentita dentro alla mia pelle. Maggie è curiosa, perspicace, inesorabile, e non sta a sentire gli altri ma segue il suo cuore. Mentre la ragazza guarda attraverso la finestra quel cielo grigio che fa scendere pioggia in quantità, ecco che scorge una figura incappucciata che si avvicina alla sua casa: Dita di Polvere.
Mortimer, detto Mo, il padre di Maggie, frettolosamente fa entrare Dita di Polvere, questo suo "vecchio amico". Tra sussurri incompresi e occhiate furtive, Maggie sente il padre e l'amico parlare di un certo libro. Un libro che deve rimanere nascosto. Ma Maggie si chiede "Perché?".
Dita di Polvere parla di un certo Capricorno, e li mette in allerta. Maggie è un tumulto di domande, ed esige risposte. Ma le avrà presto.
Capricorno la catturerà svariate volte, perché lui vuole il libro


Lui vuole Cuore d'Inchiostro per farvi uscire l'Ombra, una creatura malvagia, per uccidere i suoi nemici, con la voce di Mo, Lingua di Fata, chiamato così appunto per il suo particolare dono: può far uscire dai libri i personaggi e gli oggetti, però se entrano in quegli universi paralleli altre persone.
Capricorno. Lui è il capo della società dei Galli Rossi, questi crudeli personaggi usciti da Cuore d'Inchiostro. Capricorno, essendo un uomo, e si sa che gli uomini a questo mondo vogliono una sola cosa (no, non quella, l'altra cosa...), mira ai soldi. Capricorno vuole i soldi. Spietato, anche se mingherlino, persuasivamente crudele, anche se gracile.
A fianco di Capricorno troviamo Basta. Oh, Basta. Un uomo paffutello, "dal coltello facile". Ma la cosa più particolare di questo personaggio è il fatto che è l'uomo più superstizioso di questo mondo. Amuleti legati al collo, erbette in sacchetti da tenere in tasca, sputi per terra dopo vicende particolari.
Invece, dalla parte dei buoni, emerge una donna, una donna dal carattere fortissimo: Elinor. Elinor è la zia di Maggie, una lettrice anche lei. Robusta, con la lingua affilata, coraggiosa, valorosa, una donna molto colta, anche.
Ecco, l'unico personaggio ben fatto nel film, insieme a Dita di Polvere, è proprio Elinor.
Dita di Polvere è un uomo terribilmente sexy mangiafuoco. Un abilissimo mangiafuoco (nel film è completamente diverso da com'è descritto nel libro). E poi c'è Gwin, la sua fedele amica martora cornuta.


Mi piace tantissimo il modo di scrivere della Funke, perché merita davvero. Ci sono certe descrizioni, certe riflessioni da parte dei personaggi che ti colpiscono proprio. 
Sono quelli i momenti in cui pensi: wow, come cavolo è possibile?
La fine del libro mi ha fatto commuovere tantissimo, come non capitava dai tempi dell'uscita di Shadowhunters Città delle Anime Perdute.
Le descrizioni, sono leggere e dettagliatissime, ovviamente non ai livelli di quelle di Tolkien, ma stratosferiche comunque.
In conclusione io do a questo libro 10 su 10, perché è stupendo, stupefacente, lo consiglio con il cuore a tutti. 

Alla prossima!
Sara.